Pensieri in libertà

 

Ciao, Ayrton

Perché proprio tu, Ayrton? Tanti campioni ci hanno lasciato. Tanti ci hanno commosso, emozionato, turbato...ma tu, solo tu, hai saputo farlo in pista e nella vita. Le tue prodezze e la tua generosità, la grinta e l'umanità. Mai più nessuno come te, capace di trasformare il pianto di un popolo in un sorriso di gioia, i suoi poveri stracci in orgogliose bandiere. Quanti bambini, nel tuo paese, sognavano di volar via sulla tua macchina, per fuggire con te la miseria e la paura? E quanti, grazie a te, ce l' hanno fatta? "Dobbiamo dare a tutti una possibilità" - eri solito dire. Chi asciugherà adesso le lacrime del bimbo di San Paolo, scalzo, nella sua favela? Nessuno, Ayrton. Nessuno. A molti mancherai: la tua gente ha perso un eroe, i tuoi avversari un esempio. Con lampi di genio hai illuminato giornate di pioggia, con imprese ardite ci hai fatto sognare. Prima del tuo arrivo le corse erano ordinarie; dopo la tua partenza, tristi. Tra questi due momenti dieci anni splendidi, combattuti, difficili, indimenticabili: i tuoi. Vivevi per la velocità e ti specchiavi nell'asfalto, cercavi la perfezione e trovavi te stesso, fulmine verde-oro negli incubi dei tuoi rivali. Eppure non ti bastava. Le lancette dell'orologio erano sempre troppo lente per te, nato per sfidare il tempo alla ricerca di confini remoti e familiari. E poi oltre, alla scoperta dei tuoi limiti...Ma come scoprire ciò che non esiste? Bianca e rossa la vettura che ti ha accompagnato alla gloria, di un solo colore quella che sognavi. Il suo artefice, ora, è lassù con te. Ma le tue vittorie, il tuo coraggio, i tuoi sorpassi, ti hanno avvicinato a quel Luogo ben prima di raggiungerlo...Te ne sei andato com'eri venuto: piede giù e tutti dietro, loro a inseguire una scia che si allontana, tu a tracciarne sempre di nuove nell'azzurro di nubi diradate, svanite, cancellate da un raggio luminoso dolce e crudele. Quello che mai sparirà è il tuo ricordo, in noi, per sempre. Ciao.

Stefano Alessio Paradiso(aleemail@blu.it)

 

Home

Pensieri in libertà