Pensieri in libertà

 

Mi manchi Ayrton

Come ogni anno arriva il 1 maggio e come ogni anno quel giorno si susseguono trasmissioni che ricordano la tua scomparsa caro Ayrton.

In passato ho sempre cercato di evitare tali trasmissioni, quasi a voler dimenticare quel giorno e conservare nel mio immaginario altre situazioni che ti avevano per protagonista...Come se tu fossi ancora vivo, come se ti fossi solamente e più semplicemente ritirato, probabilmente per non soffrire. Sì perché quel giorno ad imola io c'ero e ho veramente sofferto, come soffro nuovamente ogni volta che ricordo quel giorno. Grazie a te mi sono appasionato alla F1... ricordo ancora come fosse oggi la prima volta che ho visto quella tua lotus nera volare sull'acqua e tagliare il tragardo... e ricordo tutte le varie volte che mi esaltato nel vederti tagliare il traguardo, per me la formula uno era e resterà sempre legata a te. Oggi è il 3 giugno del 2008 sono passati 14 anni e mi manchi. Da allora non ho più guardato un Gp senza pensare a come sarebbe se tu fossi ancora li.

Manca il tuo casco giallo in pole
Mancano i tuoi occhi concentrati
Manca il tuo sorriso velato
Manca il grande uomo che eri ancor più del grande campione

Ciao Ayrton...

Gabriele

 

Home

Pensieri in libertà