Pensieri in libertà

 

Un'emozione

I caschi lucenti brillano al sole. Tagliano l'aria intorno. Disegnano brevi teorie invisibili a inseguirsi nei sogni di chi può vederle. Elmetti di vetro racchiudono emozioni, lampi fragili che sfrecciano nella pista del cuore. Uno giallo spicca sugli altri: è l'ultimo arrivato. La memoria si ferma a primavera, giorni di maggio da sempre rigogliosi e tristi. Una brezza leggera accarezza il risveglio della natura, in mezzo il profumo dei fiori. Una bellezza nota e mendace riverbera veleno in un'aria che non è quella di sempre. Il casco giallo è vuoto, ma un uomo gli passeggia accanto: non sa se vorrà ancora indossarlo. Osserva intorno, ma guarda dentro di sé. Lo sguardo triste, un soffio di vento, il dramma sul suo volto, i suoi occhi ancora bassi. I colori, gli odori di tante battaglie, l'urlo della gente e la voglia di ricominciare, per correre, per vincere, per sognare, ancora una volta, un'ultima volta. Ayrton, Roland, Elio, Gilles, Didier...Ne valeva davvero la pena? Un'emozione non si paga mai troppo cara.

Stefano Alessio Paradiso(aleemail@blu.it)

 

Home

Pensieri in libertà