Pensieri in libertÓ

 

Per Ayrton

Non sembra vero che sian passati quasi dieci anni, ricordo ancora la speranza del nostro gruppo di Tifosi con la "T" maiuscola davanti a quel bar in quel pomeriggio di primavera targata 1994. Eravamo poco pi¨ che ragazzini ed ora che sono cresciuto ho notato una cosa in me. A volte mi giro indietro accorgendomi che il tempo vola, che le cose pi¨ care sono sempre lý, vicino o dentro di noi, tu quel giorno te ne sei andato salutandoci alla tua maniera, guidando il "plotone" che seguiva il Re, mi sembra ieri e tutto Ŕ un ricordo nitido, pulito, destinato a non finire mai, ricordo le immagini di gente comune che piangeva e rendeva l'ultimo saluto al suo Re, immagini che hanno fatto il giro del mondo per tornare in Brasile tutte insieme legate dallo stesso amore. Rivedendo foto, video, leggendo parole che forse valgono oro ritrovo il ricordo di quei pomeriggi passati davanti alla TV insieme a papÓ, ammirandoti, sperando per una vittoria e un gesto per i tuoi tifosi, ritrovo quelle giornate passate a Imola con il cronometro in mano vedendoti sfrecciare sul "bolide bianco rosso", ritrovo le lacrime che nessuno dei miei amici o parenti ha mai visto, che escono dopo aver perso qualcuno di importante. Non ti ho mai conosciuto Ŕ vero.... ma un giorno ci incontreremo ne son certo. SarÓ facile riconoscerti anche in mezzo a miliardi di angeli.... perchŔ sarai lÓ, davanti a tutti come sempre. Arrivederci.

Luca(manicawa@libero.it)

 

Home

Pensieri in libertÓ