Pensieri in libertÓ

 

Ogni tanto ripenso...

Ogni tanto ripenso ad Ayrton...e tutte le volte Ŕ una grande emozione, una grande commozione, un immenso ricordo di passione.
Avevo dodici anni quando Ayrton se n'Ŕ andato...ho pianto a lungo la sua scomparsa.
Pur essendo un ferrarista fino al midollo, ero affascinato a quell'uomo brasiliano gentile, coraggioso pieno di vita e d'amore per le corse come lo ero e lo sono tuttora anch'io. Col tempo ho imparato a conoscere l'uomo Ayrton e ancora oggi mi stupisco della grandezza della sua persona, della sua personalitÓ; una personalitÓ talmente grande da superare addirittura la sua innata ed enorme classe nella vita.
Il miglior complimento che si pu˛ fare ad Ayrton, e la migliore descrizione, sta nella constatazione che la sua persona manca molto di pi¨ al mondo che non alla formula uno e alle corse.
Ti voglio bene ayrton...sei un eroe, un eroe positivo della mia e della nostra infanzia.

Marco Bruni, Roma

 

Home

Pensieri in libertÓ