Pensieri in libertÓ

 

Ayrton il migliore

Il piu forte di tutti se n'e' andato un tragico primo maggio che a mio avviso non si doveva neanche correre, e qualcosa se lo sentiva anche lui...il suo sesto senso aveva percepito qualcosa e lo si e' capito anche guardandolo nell'abitacolo prima di partire. Non era lui, me lo ricordo molto bene, aveva lo sguardo perso, triste, deluso anche forse da un ambiente che non era il suo... Da leader non e' stato neanche ascoltato dai commissari della f.i.a. e si prese pure un'ammonizione.
Sapeva che non era il caso di correre ed invece...pronti via! Incidente, entra la safetycar, 5 giri e si riaccellera, sesto giro...settimo...incidente! nooooooooo!
Non ci potevo credere, ayrton che esce di strada e va a sbattere contro il tamburello senza neanche tentare di frenare! Me ne sto' li in silenzio davanti alla tv sperando di vederlo uscire dall'abitacolo ma...niente da fare.
E' grave, arrivano i soccorsi lo estraggono ma non possono fare tanto, ayrton ha una profonda ferita all'arcata sopracigliare destra. Arriva l'elicottero che lo porta subito all'ospedale di bologna, ayrton pero' e' in coma ed ha perso molto sangue, e alle 18.40 il suo cuore cessa di battere. Ed io, dopo che per tutto il giorno ho sperato...scoppio a piangere come un bambino! Mi hanno ammazzato Senna gridavo, ed era la verita'.
Si e' rotto il piantone dello sterzo...alla williams una cosa del genere ma siamo matti! e la cosa che piu' mi rode e' che non ha pagato nessuno!
Ayrton il grande ayrton non c'e' piu'... non lo dimentichero' mai!

Andrea

 

Home

Pensieri in libertÓ